Consulenti tecnici >> Forum

http://www.consulenti-tecnici.it

Non hai eseguito l'accesso.

#1 2009-02-19 21:57:55

filyterzo
Member
Registrato: 2009-02-19
Messaggi: 490

Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

Salve. Una cosa insolita mi è capitata di recente: nel corso delle operazioni peritali da me svolte presso un appartamento, dopo aver redatto il consueto verbale e aver concesso 10 giorni per il deposito delle note, l'avvocato di parte resistente, il quale difende un Condomìnio, ha prodotto delle note, dalle quali si evincono delle analisi anche tecniche.
Il Consulente Tecnico d'Ufficio può prendere in considerazione delle note da parte di un avvocato, il quale, tra l'altro, non ha nominato il Consulente Tecnico di Parte?
Se percaso la risposta fosse no, potreste indicarmi dei riferimenti ai fini di legge. Grazie.

Non in linea

 

#2 2009-02-20 14:58:28

franc
Member
Registrato: 2008-06-11
Messaggi: 1350

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

Devi prendere in considerazione le note dell'avvocato. Non importa se è o non è un tecnico.

Non in linea

 

#3 2009-02-20 17:43:04

filyterzo
Member
Registrato: 2009-02-19
Messaggi: 490

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

franc ha scritto:

Devi prendere in considerazione le note dell'avvocato. Non importa se è o non è un tecnico.

Si, capisco. Ma di solito non viene descritto sul verbale una cosa del tipo: "assegna ai C.T.P. come termine per il deposito della note tecniche un periodo pari a 10 gg"?

Non in linea

 

#4 2009-02-20 17:45:04

filyterzo
Member
Registrato: 2009-02-19
Messaggi: 490

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

filyterzo ha scritto:

franc ha scritto:

Devi prendere in considerazione le note dell'avvocato. Non importa se è o non è un tecnico.

Si, capisco. Ma di solito non viene descritto sul verbale una cosa del tipo: "assegna ai C.T.P. come termine per il deposito della note tecniche un periodo pari a 10 gg"?

Ma di solito l'avvocato le note non le deposita come "Note autorizzate" nel fascicolo del pocedimento? Anche perché mi pare che in quel caso siano autorizzati dalla legge secondo precisi articoli!

Non in linea

 

#5 2009-02-21 23:30:40

franc
Member
Registrato: 2008-06-11
Messaggi: 1350

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

Non è vietato all'avvocato di fornire note al ctu. Riguardo alla verbalizzazione, io di solito verbalizzo una dizione del tipo "il ctu fissa il termine del xxxxx per fargli pervenire eventuali note di parte a mezzo raccomandata a.r. presso via xxxx n. yy". Non specifico che le note devono essere "tecniche". Se poi decidono di notificarmi la divina commedia, è affare loro. Non credo che un giudice apprezzerebbe il fatto che tu non prenda in considerazione lo scritto dell'avvocato solo perchè le note non sono "tecniche". Ricordo che il ctp può anche non avere un titolo di studio "tecnico". Il ctp può anche essere analfabeta.

Non in linea

 

#6 2009-02-22 10:10:01

FrancoConfalonieri
Member
Registrato: 2008-05-22
Messaggi: 98
Sito web

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

filyterzo ha scritto:

Salve. Una cosa insolita mi è capitata di recente: nel corso delle operazioni peritali da me svolte presso un appartamento, dopo aver redatto il consueto verbale e aver concesso 10 giorni per il deposito delle note, l'avvocato di parte resistente, il quale difende un Condomìnio, ha prodotto delle note, dalle quali si evincono delle analisi anche tecniche.
Il Consulente Tecnico d'Ufficio può prendere in considerazione delle note da parte di un avvocato, il quale, tra l'altro, non ha nominato il Consulente Tecnico di Parte?
Se percaso la risposta fosse no, potreste indicarmi dei riferimenti ai fini di legge. Grazie.

non solo il CTU deve leggere le note del legale
(e molte volte possono essere di grande aiuto per evitare di presentare relazioni non corrette,
perchè siamo persone e tutti possiamo sbagliare)
ma lo stesso legale, se non ha nominato CTP, può avvalersi di un proprio Consulente Tecnico.
La cosa diventa più onerosa, ma è possibile:
tutte le volte che c'è una riunione
il legale può partecipare
facendosi affiancare da chi crede
e prendendosene le responabilità.

E' naturale che, alla fine, l'unico responsabile per la relazione tecnica sei tu
e pertanto il tuo parere è quello che vale

ma avere, PRIMA del deposito, tutte le osservazioni è un vantaggio.

Tieni conto che se anche assegni un termine per eventuali osservazioni
questo vale meno di niente
perchè le parti possono ribaltare la tua relazione
spesso senza che tu ne venga neppure messo al corrente
(ossia dopo che l'hai depositata).

Dipende dal Giudice coinvolgerti nuovamente o prendere un'altra strada.

Non in linea

 

#7 2009-03-03 23:01:08

danieleorbisaglia
Member
Registrato: 2007-11-14
Messaggi: 23

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

secondo il vedemecum per il CTU, consegnatomi direttamente in tribunale, se si vuole rispettare il procedimento le osservazioni devono essere consegnate al CTU, in modo che il CTU possa consegnare la relazione con le risposte alle osservazioni consegnategli dai CTP, il tutto per evitare richiami per chiarimenti!

Non in linea

 

#8 2009-03-04 16:00:30

franc
Member
Registrato: 2008-06-11
Messaggi: 1350

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

Alcuni giudici (non tutti) chiedono che il ctu, terminata la stesura della sua relazione, ne invii copia alle parti (avvocati e ctp) assegnando termine per note ed osservazioni alla ctu, e provvedendo poi ad integrare la ctu con le osservazioni alle note eventualmente ricevute. Lo spirito è quello di accorciare / eliminare le udienze successive alla ctu, in cui la parte che risulta "perdente" dalla ctu, inizia a sollevare eccezioni e rilievi sulla ctu. Alcuni giudici aderiscono a tale strategia, altri no.

Non in linea

 

#9 2009-03-04 20:02:55

FrancoConfalonieri
Member
Registrato: 2008-05-22
Messaggi: 98
Sito web

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

franc ha scritto:

Alcuni giudici (non tutti) chiedono che il ctu, terminata la stesura della sua relazione, ne invii copia alle parti (avvocati e ctp) assegnando termine per note ed osservazioni alla ctu, e provvedendo poi ad integrare la ctu con le osservazioni alle note eventualmente ricevute. Lo spirito è quello di accorciare / eliminare le udienze successive alla ctu, in cui la parte che risulta "perdente" dalla ctu, inizia a sollevare eccezioni e rilievi sulla ctu. Alcuni giudici aderiscono a tale strategia, altri no.

Certo, se lo impone il Giudice, non c'è che da adempiere conformemente.

Non in linea

 

#10 2009-03-05 10:35:42

filyterzo
Member
Registrato: 2009-02-19
Messaggi: 490

Re: Note Tecniche prodotte dall'avvocato resistente al C.T.U.

franc ha scritto:

Alcuni giudici (non tutti) chiedono che il ctu, terminata la stesura della sua relazione, ne invii copia alle parti (avvocati e ctp) assegnando termine per note ed osservazioni alla ctu, e provvedendo poi ad integrare la ctu con le osservazioni alle note eventualmente ricevute. Lo spirito è quello di accorciare / eliminare le udienze successive alla ctu, in cui la parte che risulta "perdente" dalla ctu, inizia a sollevare eccezioni e rilievi sulla ctu. Alcuni giudici aderiscono a tale strategia, altri no.

Ovviamente questo tipo di integrazione, se richiesta mediante note autorizzate, deve anch'essa essere pagata.
Ho visto alcuni ingegneri che hanno chiesto per tre - quattro pagine di spiegazioni/chiarimenti anche 300,00 €.
A mio avviso, comunque, l'importante è che sia per il Giudice esaustiva la C.T.U.: superata questa fase, può emettere una giusta sentenza, a meno che non dimostri la parte interessata il contrario.

Ultima modifica di filyterzo (2009-03-05 10:36:17)

Non in linea

 

Footer forum

Powered by PunBB
© Copyright 2002–2005 Rickard Andersson

[ Generated in 0.294 seconds, 7 queries executed ]